GIORNO 1: Arrivo in mattinata a Busca e sistemazione. Visita libera del centro cittadino. Busca sorge sulle rive del Maira, ed è circondata dalle colline. Il centro storico si sviluppa sulla via principale, via Umberto I, che è in parte porticata. Si ha la possibilità di visitare le numerose chiese tra cui la chiesa della SS. Trinità, conosciuta come “La Rossa”. Al suo interno è custodito un sacello dedicato alla “Madonnina” che, secondo la tradizione popolare, liberò la città dalla pestilenza nel 1745. Da non perdere, oltre la chiesa parrocchiale, anche le cappelle di San Sebastiano e Santo Stefano coi loro magnifici affreschi.

GIORNO 2: Mattinata dedicata Visita della Cioccolateria-Pasticceria Fagiolo Peirano di Busca. Questa azienda è nata nel 2011, ma le sue origini sono ben più remote, in quanto la tradizione della famiglia Fagiolo nel campo della pasticceria – confetteria risale al lontano 1893. Sono la sesta generazione, pertanto nel 2012 hanno ricevuto il riconoscimento di “Impresa Storica d’Italia” dalla Camera di Commercio di Cuneo.
Le titolari della cioccolateria ripropongono antiche ricette di famiglia , tra cui  quella dell’inimitabile Bacio Blu di Busca®,  ideata negli anni ’60  da nonno Piero Fagiolo che per loro è sempre stato una guida oltre che un grande maestro pasticcere.
Producono una vasta gamma di prodotti innovativi legati alla storia di Busca e alle sue origini. Durante la visita della cioccolateria – pasticceria verrà illustrata la ricca storia di famiglia e quella dell’azienda. Sarà possibile effettuare un percorso nel laboratorio di produzione per osservare alcuni macchinari in funzione e apprendere curiose notizie sulla lavorazione del cioccolato. A fine percorso, dopo aver visitato anche il piccolo museo allestito all’interno del reparto  confezionamento.
Durante la visita è  prevista  una degustazione di cioccolato.
Nel pomeriggio visita del castello del Roccolo. Il castello fu costruito a partire dal 1831 e rappresenta un’importante espressione del revival neo-medievale in Piemonte. Vi soggiornarono Silvio Pellico, primi ministri inglesi, il re Umberto I e la regina Margherita. Un armonioso insieme di decorazioni floreali, archi moreschi, merli ghibellini, rosoni, bifore e trifore caratterizza l’esterno della costruzione, mentre nelle sale sono presenti affreschi con vedute paesaggistiche e soffitti dominati dalla tecnica del trompe l’oeil o da decorazioni in stucco bianco. Nel Parco si trova la struttura monumentale delle Serre, costruita tra il 1846 e il 1850 e restaurata nel 2003. Il tetto dell’edificio costituisce una vasta terrazza da cui si gode uno splendido panorama. Il parco plurisecolare che circonda il castello fu concepito secondo i canoni del giardino romantico e presenta nicchie con statue, grotte, cascate, fontane, laghetti e punti panoramici. Alcuni interventi furono effettuati dal noto paesaggista Xavier Kurten.

GIORNO 3: visita della fantastica città di Saluzzo: un vero gioiello della Provincia di Cuneo. Saluzzo si presenta come un borgo di collina tipicamente trecentesco: piccole vie acciottolate, chiese e eleganti palazzi nobiliari con i loro giardini, popolano il centro storico.
Si pensa che la città di Saluzzo sia esistita fin dall’epoca romana.
Governato da quattordici marchesi, il Marchesato di Saluzzo raggiunse la massima fortuna nel XV secolo, sotto i governi di Ludovico I e Ludovico II.
Nel 1511 divenne una sorta di piccola capitale del territorio. Dopo un breve periodo di decadenza, la città venne poi annessa al Ducato Sabaudo (1601) e poi al regno francese durante il periodo napoleonico. Con la costituzione del Regno d’Italia, fu nominata capoluogo di circondario e sede di sottoprefettura.
La città viene “sorvegliata” dal Re di Pietra: Il Monviso.
Rientro a Busca e partenza.

 

Minimo 2 partecipanti

 comprende:

  • Pernottamento in trattamento BB;
  • Visita guidata di Saluzzo;
  • Ingresso e visita del castello del Roccolo;
  • Visita guidata della cioccolateria/pasticceria (disponibile nei mesi di settembre, ottobre, gennaio, febbraio, marzo, maggio, giugno) in inglese

 

Il prezzo NON comprende:

  • Transfer;
  • Nel caso di mini-gruppi il servizio di navetta da San Quintino al castello del Roccolo;
  • Visita guidata della città di Busca.