IL LAGO DELLA MADDALENA

Si narra che in tempi lontani al posto del lago ci fossero pascoli folti e verdi, sui quali una povera pastorella, di nome Maddalena, era solita portare da sola il gregge di famiglia, vista la lontananza dei due fratelli. 
Per premiare la sua dedizione al lavoro e la sua generosità, i genitori decisero di lasciarle per testamento quel pezzo di terreno: essi, infatti, erano ormai inabili al lavoro per via dell’età avanzata. I due avidi fratelli, però, ritornati frettolosamente dall’estero, riuscirono a far annullare il testamento davanti ad un giudice e la privarono così di quella piccola distesa d’alta quota. Offesa e ferita dal loro comportamento, la giovane Maddalena ritornò per un’ultima volta su quella terra, protese in avanti la mano e fissando il cielo esclamò “Signore, sia punito chi non ha pietà per i deboli e disprezza la vostra giustizia! Questo luogo non sia mai e poi mai per lui”. La preghiera venne immediatamente esaudita e poco alla volta l’acqua affiorò dal terreno al punto da formare un lago discretamente profondo che, da allora, porta il suo nome.​

About Author

client-photo-1
Marika

Comments

Lascia un commento